STARE BENE INSIEME BENESSERE E FELICITA' NELLA COPPIA.jpg

Innamorarsi e formare una coppia è un’esperienza estremamente positiva ed appagante per la maggior parte delle persone. Tuttavia, mentre all’inizio della relazione solitamente è “tutto rose e fiori”, con il passare del tempo possono subentrare delle difficoltà e delle incomprensioni che, se non adeguatamente gestite, possono portare alla rottura del rapporto.

Che fare, quindi, per mantenere il benessere e la felicità nella coppia?

Prima di tutto occorre tenere in considerazione il fatto che nelle prime fasi di una relazione amorosa solitamente si tende ad idealizzare l’altro, che viene percepito come perfetto perché, in modo inconsapevole, si presta attenzione prevalentemente alle sue caratteristiche positive. Questo meccanismo, che è perfettamente normale, evolve quando si comincia ad avere una visione un po’ più realistica: in questa fase ci si rende conto che l’altra persona ha anche dei difetti che devono essere accettati. È importante comprendere che le aspettative iniziali erano irrealistiche e che il partner non può essere esattamente come si era immaginato all’inizio e come si vorrebbe: cercare insistentemente di cambiarlo potrebbe rivelarsi un errore fatale.

Un altro aspetto di fondamentale importanza per il benessere e la felicità nella relazione di coppia è sicuramente la comunicazione, che consente la condivisione di opinioni e esperienze e previene molte tensioni devastanti. La comunicazione efficace richiede il saper ascoltare attentamente l’altro, porre domande, ripetere ciò che ha detto, sia per verificare la comprensione, sia per farlo sentire compreso. È fondamentale, inoltre, esprimere direttamente e chiaramente i propri sentimenti e le proprie esigenze in modo da far comprendere al partner ciò di cui si ha bisogno. Non bisogna, infatti, pretendere che l’altro possa leggere nel pensiero. Alcune cose che per noi possono sembrare ovvie, non necessariamente lo sono per gli altri, anche quando ci conoscono molto bene. La comunicazione efficace, inoltre, richiede anche il trasmettere sostegno, interesse ed entusiasmo, anche festeggiando i reciproci successi nei vari ambiti di vita: questo influenza positivamente l’impegno nella relazione e la soddisfazione. La comunicazione efficace, tuttavia, non esclude i conflitti. Anche nelle coppie più stabili e felici, infatti, il litigio è inevitabile e non necessariamente è un aspetto negativo, purchè venga affrontato in modo costruttivo. L’integrità della coppia è minacciata soprattutto dall’indifferenza, non dal conflitto. Un litigio efficace è focalizzato sui contenuti e non sull’attacco alla persona. È necessario, quindi, esprimere i propri sentimenti e punti di vista senza colpevolizzazioni. Una formulazione efficace inizia con “io mi sento…” e non con “tu sei”.  È importante, inoltre, manifestare i propri sentimenti sottostanti la rabbia, che molto spesso è un’emozione secondaria che copre la paura, il dolore, l’imbarazzo, la confusione.

Per evitare il logoramento della relazione di coppia, infine, si deve parlare di tutto, svolgere insieme attività nuove e divertenti, corteggiarsi costantemente. È importante passare insieme del tempo tutti i giorni, anche quando questo significa rimandare altre attività lavorative o domestiche.

Se stai vivendo un momento di difficoltà con il partner ricorda che uno psicologo potrebbe aiutarti a superarlo al meglio, ad esempio attraverso la terapia di coppia.

Dott.ssa Erica Tinelli

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

IL LITIGIO NELLA COPPIA

LA TERAPIA DI COPPIA: CHE COS’E’ E QUANDO PUO’ ESSERE UTILE

I PRESUPPOSTI DELLA TERAPIA DI COPPIA

IL TENTATIVO CONVINCERE IL PARTNER A SEGUIRE UNA TERAPIA DI COPPIA

L’ATTRAZIONE INTERPERSONALE: COME SCEGLIAMO AMICI E PARTNER

QUANDO FINISCE UNA STORIA D’AMORE

Bibliografia

Zeig J. K., Kulbatski T. (a cura di) (2012). I dieci comandamenti della coppia. Ottanta grandi psicoterapeuti dettano le leggi dell’amore. Ponte alle Grazie, Milano.