il desiderio di cambiare vita

Tante persone hanno pensato almeno una volta di fare un cambiamento radicale nella propria vita, ad esempio cambiando città, azienda o settore professionale.

A volte, poi, questo desiderio o speranza si manifesta proprio in coloro che si trovano in una situazione di malessere e che pensano che cambiare vita potrebbe rappresentare una soluzione a tutti i loro problemi. Ad esempio, una persona che non ha relazioni importanti potrebbe attribuire questa mancanza alle caratteristiche delle persone del posto e potrebbe credere che cambiando città riuscirà, finalmente, a sviluppare delle buone relazioni sociali.

Cambiare vita, però, non sempre è la soluzione perchè non porta necessariamente ad ottenere quello che si vuole. Quando si valuta questa possibilità, quindi, è importante riflettere su una serie di aspetti.

Cambiare vita consente di risolvere i propri problemi?

Se si pensa di cambiare vita per trovarsi in una condizione migliore rispetto a quella attuale è bene sapere che non è detto che sarà così. Niente e nessuno, infatti, può garantire che cambiando vita le difficoltà ed i problemi che si avevano in precedenza non si ripresenteranno. Se cambi azienda perché pensi che il tuo capo non valorizzi il tuo merito, chi ti garantisce che la stessa cosa non potrebbe succedere anche in un altro contesto professionale? Se cambi città perché la tua ti sembra priva di stimoli e questo ti deprime, chi ti dice che il tuo malessere scomparirà in una nuova città?

Alcune difficoltà che si incontrano, inoltre, potrebbero non essere dovute esclusivamente a condizioni esterne, ma potrebbero essere determinate parzialmente o interamente da caratteristiche personali sulle quali sarebbe necessario lavorare. Ritornando ad uno degli esempi precedenti, la mancanza di relazioni potrebbe essere dovuta anche al fatto di avere scarse abilità relazionali: in questo caso queste capacità andrebbero sviluppate perché altrimenti questa carenza si ripresenterà sempre, anche se si cambia vita.

Prima di cambiare vita vale la pena provare a cambiare la situazione attuale?

Pensiamo ad una persona che ama il suo lavoro e la sua azienda, ma che sta valutando la possibilità di cambiare perché da qualche mese si trova a dover collaborare con un collega che la tratta con sufficienza, che non le fornisce tutte le informazioni delle quali ha bisogno e che non sopporta più.

Questo è un esempio di una delle tante situazioni nelle quali prima di pensare se cambiare vita, sarebbe opportuno provare, anche più e più volte e anche con l’aiuto di un professionista se necessario, a cambiare la situazione attuale perché abbandonarla avrebbe dei costi molto alti. Nell’esempio riportato, prima di pensare a cambiare lavoro bisognerebbe fare vari tentativi per cercare di modificare e di gestire al meglio il rapporto con il collega in modo da renderlo migliore ed evitare, così, di lasciare un’azienda e un lavoro che si ama.

Quali svantaggi dovresti affrontare se decidi di il desiderio di cambiare vita svantaggicambiare vita?

Quando si pensa di cambiare vita a volte si può avere la tendenza a vedere questa possibilità come un’alternativa estremamente allettante o addirittura come una vera e propria salvezza. In queste situazioni spesso si compie l’errore di sovrastimare gli aspetti positivi di questa scelta e di sottovalutare, invece, i possibili svantaggi.

Il cambiamento, infatti, richiede il sapersi adattare a delle circostanze nuove e tutto questo può essere difficile da gestire e sicuramente ha dei costi che possono essere economici, temporali, fisici, mentali. Sei pronto ad affrontarli?

Cambiare vita non è sempre una scelta sbagliata, ma sicuramente deve essere valutata con la dovuta attenzione. In particolare, occorre saper discriminare tra le situazioni nelle quali può essere opportuno cambiare vita e quelle nelle quali, invece, sarebbe più opportuno o necessario cambiare se stessi perché solo in questo modo sarà possibile vivere una vita davvero soddisfacente.

Dott.ssa Erica Tinelli

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

DECIDERE…CHE TORTURA!