L’immagine classica della consulenza psicologica è quella di una serie di colloqui fatti di persona nello studio del professionista. Effettivamente, questa è anche la realtà più diffusa, ma non l’unica dal momento che esistono delle alternative.

Tra queste troviamo sicuramente la consulenza psicologica online che si svolge con l’utilizzo degli strumenti tecnologici, attraverso i quali lo psicologo e le persone che segue entrano in contatto.

La consulenza psicologica online funziona?

Anche se ad oggi sarebbero necessari più studi per valutare l’efficacia di questo tipo di interventi, le ricerche condotte fino ad ora sembrano essere davvero incoraggianti.

È stato evidenziato, infatti, che la consulenza psicologica online consente di ottenere dei miglioramenti importanti nel caso di disturbi da panico, problemi alimentari, disturbi ossessivo-compulsivi, disturbi post-traumatici da stress, lutti, problemi di coppia.

È sconsigliato, invece, questo tipo di intervento nel caso di persone con idee di suicidio oppure nel caso di evidenti difficoltà nell’esame di realtà.

Le forme attraverso le quali si può svolgere la consulenza psicologica online

La consulenza psicologica online può essere effettuata attraverso varie modalità, ciascuna delle quali presenta determinate caratteristiche peculiari. Tra le forme di consulenza più diffuse ci sono la consulenza via mail, via chat, audio e audio-video.

La consulenza effettuata attraverso e-mail rappresenta una comunicazione asincrona nella quale, cioè, psicologo e cliente non sono collegati contemporaneamente. Il cliente scrive una mail e lo psicologo la legge e risponde successivamente, spesso all’interno di un arco temporale definito a priori -ad esempio, entro 48 ore-. Vi è, quindi, un allungamento dei tempi, ma vi è anche una maggiore possibilità di elaborazione di quanto scritto, sia per la persona che per il professionista che possono riflettere maggiormente su ciò che andranno a scrivere e di trovare una formula più adatta a trasmettere determinati concetti rispetto a quella che, invece, potrebbero usare nei casi in cui viene richiesto un riscontro immediato.

Nella consulenza via chat, invece, vi è uno scambio di messaggi molto rapido che può consentire allo psicologo di andare a porre in modo immediato le domande che per lui sono importanti per inquadrare al meglio la situazione che gli viene presentata.

La consulenza psicologica con l’utilizzo di audio viene effettuata principalmente al telefono ma anche attraverso altri programmi, come ad esempio skype -nella modalità solo audio-. Rispetto alle due forme precedenti consente di avere a disposizione informazioni che riguardano la comunicazione paraverbale -ad esempio in riferimento al tono di voce e alla velocità dell’eloquio- che può fornire indicazioni molto utili.

Infine, vi è la consulenza psicologica che utilizza sia audio che video –videochiamate- che per certi aspetti è quella più simile alla consulenza di persona e che consente di osservare anche la comunicazione non verbale, come ad esempio le espressioni del viso ed i movimenti.

Dott.ssa Erica Tinelli

 Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLA CONSULENZA PSICOLOGICA ONLINE

Bibliografia

Algeri D., Gabri S., Mazzucchelli L. (2018). Consulenza psicologica online. Esperienze pratiche, linee guida e ambiti di intervento. Giunti, Firenze.