A chiunque capita di avere dei problemi più o meno gravi e relativi ai più svariati ambiti di vita.

Alcuni problemi possono apparire come difficili da affrontare o addirittura irrisolvibili. In realtà, però, nella maggioranza dei casi non si trova la soluzione non perché questa non esiste, ma perché non si è stati capaci di individuarla, a causa di una serie di difficoltà che possono ostacolare il processo di problem-solving.

Ecco alcune delle più diffuse.

Troppo stress

Il fatto di dover risolvere un problema, soprattutto se invalidante o se si tratta di qualcosa che andrebbe affrontata in fretta, può essere estremamente stressante. E si sa che quando siamo troppo stressati non funzioniamo al meglio.

Potremmo incontrare delle difficoltà, ad esempio, a ragionare lucidamente, a vedere anche le cose più ovvie, a prendere in considerazione tutti gli aspetti importanti per arrivare alla soluzione, a valutare eventuali effetti collaterali delle proprie azioni e delle proprie decisioni.

Imparare a gestire lo stress, allora, diventa un prerequisito essenziale per risolvere problemi.

Ripetere sempre le stesse strategie

L’uomo è piuttosto abitudinario e tende ad utilizzare frequentemente strategie già usate in passato, soprattutto quando hanno avuto successo. Anche nel risolvere un determinato problema, quindi, spesso si ha la tendenza ad usare soluzioni che in precedenza si sono mostrate efficaci. Questo comportamento, però, non sempre è efficace perché ciò che funziona in una determinata situazione potrebbe essere del tutto inefficace in una situazione diversa o in una situazione apparentemente simile, ma che presenta delle specificità che vanno prese necessariamente in considerazione.

È importante saper valutare, quindi, quando una strategia ben conosciuta può essere usata nuovamente e quando, invece, è necessario modificarla o trovare soluzioni completamente diverse.

Usare solo il pensiero e la logica ordinaria

Quando si deve risolvere un problema a volte si ha la tendenza a cercare di ragionare razionalmente su quelle che potrebbero essere le scelte e le soluzioni migliori. Ogni situazione problematica, però, coinvolge necessariamente anche degli aspetti emotivi ed affettivi che non vanno trascurati, ma gestiti in modo efficace.

Inoltre, a volte più ci concentra sull’individuazione delle possibili soluzioni e più queste sfuggono. In questi casi può essere estremamente utile usare strategie e modalità di pensiero differenti, non usuali ed anche apparentemente bizzarre, ma che possono rivelarsi davvero efficaci.

Dott.ssa Erica Tinelli

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

IL PROBLEM SOLVING STRATEGICO