Il cambiamento è un aspetto inevitabile nella vita di ogni persona.

Possono cambiare le relazioni sociali, gli aspetti lavorativi, i progetti di vita, la situazione familiare, la nostra personalità, le situazioni che è necessario imparare ad affrontare e tante altre cose ancora.

Il cambiamento è costantemente presente per ognuno di noi, eppure in alcuni casi può essere estremamente difficile da gestire perché può spaventare, oltre a richiedere tante energie e le giuste strategie. In queste circostanze una consulenza psicologica potrebbe rappresentare un utile supporto, dal momento che può essere utile per:

  • Comprendere e gestire al meglio tutte le emozioni e gli stati d’animo che possono essere associati al cambiamento, come ad esempio l’ansia, la paura, la rabbia, la frustrazione, l’insicurezza che, se non adeguatamente affrontate e incanalate, potrebbero rappresentare un ostacolo alla gestione efficace della situazione perché potrebbero provocare confusione oppure un eccessivo dispendio di energie in direzioni sbagliate.
  • Capire quello che vuoi veramente e quella che può essere la cosa migliore per te. Anche se ci sono dei cambiamenti che non dipendono dalla nostra volontà, infatti, molti cambiamenti li scegliamo noi, così come spesso abbiamo la possibilità di scegliere come affrontare un cambiamento imposto dall’esterno. In questi casi lo psicologo può essere d’aiuto per portare la persona ad individuare la strada che desidera davvero percorrere, sia insegnandole a gestire le emozioni che potrebbero essere un impedimento al vedere la situazione con chiarezza (si pensi, ad esempio, a coloro che vorrebbero introdurre con tutto il cuore un cambiamento nella propria vita, ma non lo fanno perché sono bloccati dalla paura),  sia migliorando la sua abilità di guardare le situazioni da prospettive diverse, per essere in grado di individuare e di riflettere su tutti i possibili vantaggi e svantaggi che ogni circostanza inevitabilmente comporta, al fine di prendere delle decisioni consapevoli.
  • Individuare e applicare le strategie opportune per affrontare il cambiamento. Quando le persone devono affrontare i cambiamenti, infatti, non sempre conoscono le strategie migliori per gestire le criticità.

Lo psicologo può essere d’aiuto fornendo delle indicazioni dirette di comportamento, soprattutto quando il cambiamento ha a che fare principalmente con aree di sua competenza, come ad esempio la gestione delle relazioni oppure il comunicare ad altri determinate notizie o informazioni. In alternativa, quando il cambiamento riguarda questioni non psicologiche (un esempio: la gestione di un cambiamento lavorativo derivante dall’uso di nuovi software informatici), lo psicologo può comunque mettere a disposizione le proprie competenze per insegnare specifiche tecniche e per attivare determinati processi che hanno a che fare con il problem-solving e che possono consentire, poi, alla persona di individuare in modo autonomo le strategie più adatte al suo caso per affrontare le novità. 

Dott.ssa Erica Tinelli

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

UN’IMPORTANTE FORMA DI INTELLIGENZA: L’INTELLIGENZA EMOTIVA

IL DESIDERIO DI CAMBIARE VITA

IL PROBLEM SOLVING STRATEGICO