fbpx

Erica Tinelli

Psicologa a Roma, Viterbo e Online

IL TRADIMENTO NELLA COPPIA

Cosa fare in caso di tradimento del partner?

Il tradimento del partner può far soffrire molto e può compromettere, a volte per sempre, la stabilità della coppia.

In queste situazioni, spesso, il partner tradito si trova a dover scegliere se perdonare o se interrompere la relazione. E’ una scelta estremamente personale e, per questo, dovrebbe essere fatta senza farsi influenzare da consigli e pressioni. Non esiste una scelta giusta o sbagliata, ma esiste la decisione migliore per sè.

Nel decidere è anche importante valutare sia gli aspetti razionali che quelli emotivi ed evitare la fretta perchè, di solito, più si cerca di decidere rapidamente, più aumenta la confusione e la sofferenza.

Cosa fare se si decide di perdonare un tradimento?

In genere il tradimento si presenta nelle coppie nelle quali ci sono anche altre problematiche che possono riguardare, per esempio, la comunicazione, la gestione dei conflitti, la mancata condivisione. Lavorare su questi aspetti in un’ottica di costruzione e di miglioramento, piuttosto che di colpevolizzazione, può essere utile per recuperare, gradualmente, la serenità. Anche in questo caso, però, non bisogna avere fretta: ricostruire ciò che si è rotto richiede un po’ di tempo.

Cosa fare se si decide di interrompere la relazione?

Se la decisione è definitiva, è importante elaborare la fine della storia. Questo vuol dire attraversare il dolore per superarlo.

Dopo aver fatto questo, è importante focalizzarsi su se stessi, sullo sviluppo delle proprie risorse e su attività piacevoli. Se ci si è precedentemente isolati, occorre recuperare la socialità, ma senza l’urgenza di trovare un nuovo partner. Chi si è scottato, infatti, di solito non si avvicina al fuoco per un po’ oppure lo fa con cautela: è una reazione normale e sana e, se non diventa estrema, va assecondata.

Qual è l’utilità della consulenza psicologica?

La consulenza può aiutare la persona a scegliere cosa fare. Questo, ovviamente non vuol dire che sarà lo psicologo a stabilire quella che sarà la direzione da prendere. Il professionista, però, potrà guidare la persona a considerare le varie possibilità, a guardare le cose da più prospettive, ad esprimere i suoi pensieri e le sue preoccupazioni senza alcun giudizio.

Lo psicologo, inoltre, indipendentemente dalla decisione della persona, potrà aiutarla a gestire al meglio le sue emozioni e ad interrompere i comportamenti disfunzionali.

Dott.ssa Erica Tinelli

3884462095

erica.tinelli@hotmail.it

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la cookie policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi