UN PROBLEMA PUO’ PASSARE DA SOLOAlcune persone quando hanno un problema invece che fare qualcosa per cercare di risolverlo, si accontentano di stare ad aspettare che questo passi da solo così come è venuto. Pensiamo, ad esempio, a chi vive in un periodo particolarmente stressante che non sa come gestire, a chi ha delle paure molto forti che compromettono il suo benessere, a chi ha delle difficoltà nei rapporti con gli altri e così via. In tutte queste situazioni si può avere la tentazione di pensare che basterà aspettare un po’ di tempo ed il problema passerà.

Ma un problema può davvero passare da solo?

Sì, è possibile. A volte capita che alcune difficoltà spariscano dopo essere state presenti per qualche settimana, qualche mese o qualche anno.

Stare ad aspettare, però, comporta anche dei rischi che è bene tenere in considerazione.

Innanzitutto niente e nessuno può garantire che il problema passerà da solo senza alcun tipo di intervento, quindi questo può succedere o può non succedere. Nel caso in cui il problema non dovesse passare dopo un po’ di tempo sarebbe meglio evitare di stare ad aspettare inutilmente in eterno ed attivarsi per cercare di apportare dei miglioramenti. Questo può comportare anche il fatto che mentre si aspetta la situazione può anche diventare più complessa e più difficile da gestire rispetto a come era inizialmente e, quindi, per essere superata può richiedere degli sforzi nettamente maggiori.

Inoltre, anche nei casi in cui i problemi possono risolversi da soli, di solito, un coinvolgimento della persona può contribuire notevolmente ad accelerare l’individuazione della soluzione e la sua implementazione. Quando siamo afflitti da un problema non viviamo in modo ottimale e quella porzione di vita non vissuta appieno non la possiamo recuperare; per questo sarebbe opportuno che sia il più circoscritta possibile.

Attendere che un problema passi da solo e stare senza far niente, infine, ci impedisce anche di allenarci per sviluppare le nostre risorse e per imparare ad affrontare le difficoltà, fattori che poi, a loro volta, possono avere un’influenza sulla nostra autostima.

Non può piovere per sempre, ma…

A volte si sente dire anche che “non può piovere per sempre” per indicare che le difficoltà non sono destinate a durare in eterno. Forse a volte è vero, ma è anche vero che se smette di piovere può sempre ricominciare dopo un po’. Non sarebbe giusto, poi, restare passivi e farsi guidare dalle circostanze esterne quando è possibile intervenire per stare bene.

Perché aspettare che smetta di piovere se si può prendere l’ombrello e uscire?

Dott.ssa Erica Tinelli

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

QUATTRO COSE DA EVITARE QUANDO HAI UN PROBLEMA PSICOLOGICO

COME RISOLVERE I PROBLEMI PSICOLOGICI